Coronavirus Cronaca migranti Porto Empedocle

Migranti positivi sulla “Moby Zazà”, la nave abbandona il porto e torna in rada

La nave quarantena “Moby Zazà” ha lasciato il porto di Porto Empedocle per andare in rada dopo l’appello lanciato dall’autorità sanitaria. Sono 28 i migranti, salvati in acque internazionali dalla nave Sea Watch e imbarcati sulla nave-quarantena risultati positivi al Covid-19. I tamponi sui 209 migranti presenti sulla Moby Zazà erano stati effettuati martedì mattina. La sera era stato reso noto che uno dei migranti sbarcati dalla Sea Watch era stato ricoverato nel reparto Malattie infettive dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. Inizialmente era un caso di sospetta tubercolosi. Poi l’esito del tampone aveva fatto chiarezza. Come previsto dalle linee guida, è stata istituita a bordo della Moby Zazà una ‘zona rossa’ in cui il personale può accedere unicamente con dispositivi di protezione individuali completi. A bordo ci sono 47 migranti, già da un po’ in sorveglianza sanitaria, che erano sbarcati a Lampedusa e i 181, dei 211, risultati negativi al tampone rino-faringeo e i 28 che, invece, sono risultati essere infetti da Coronavirus. Secondo quanto reso noto dal Viminale, “i pazienti confermati e sospetti per il Covid-19 sono stati alloggiati in ponti isolati della nave.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.