Coronavirus Cronaca Porto Empedocle

Migranti salvati dalla Sea Watch e imbarcati sulla Moby Zazà: altri 28 sono positivi al Covid

I tamponi rino-faringei sono stati effettuati nella mattinata di ieri. E a meno di 24 ore è arrivato l’esito: sono 28 i migranti positivi al Covid-19. Si tratta degli extracomunitari salvati, in acque internazionali, dalla nave “Sea Watch” e imbarcati – dopo che la nave della ong tedesca è arrivata, domenica mattina, a Porto Empedocle – sulla “Moby Zazà”. Dell’esito dei test sono state informate tutte le istituzioni, partendo dalla Prefettura di Agrigento fino ad arrivare alla Regione Sicilia.

Appena ieri sera era stato reso noto che uno dei migranti sbarcati, appunto, dalla “Sea Watch” era stato ricoverato a Malattie infettive dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. Inizialmente era stato ritenuto quale caso di sospetta tubercolosi. Poi l’esito del tampone aveva fatto chiarezza. Ma al nosocomio di Caltanissetta c’è anche un altro migrante, salvato sempre dalla nave della ong tedesca, che è in attesa dell’esito del test. Ieri mattina, a tutti i 209 migranti imbarcati sulla “Moby Zazà” (complessivamente 211 quelli salvati dalla “Sea Watch”), sono stati effettuati gli esami che hanno, adesso, fatto emergere l’allarmante situazione sanitaria.