fbpx

Oggi pomeriggio a Cattolica Eraclea i militari del Ris di Messina. Avranno il compito di far luce sulle cause della morte dell’anziana Anna Fasulo, deceduta alcuni giorni dopo essere stata aggredita a scopo di rapina dalla sua badante, Santa Mulone. Il Reparto di investigazioni scientifiche ha il compito di individuare eventuali collegamenti tra le lesioni procurate il 22 marzo scorso e il successivo decesso, avvenuto il 16 aprile. L’anziana rimasta ferita alla testa venne portata al pronto soccorso di Ribera. In un primo momento era sembrato un tragico incidente. Ma dopo 11 giorni pur in gravi condizioni, in un momento di lucidità, la pensionata trovò la forza di ricostruire ai carabinieri come erano andati i fatti, spiegando di non essere caduta a terra, ma di essere stata colpita dalla badante. Per il momento, unica indagata per rapina e lesioni aggravate nei confronti dell’anziana rimane Santa Mulone, personaggio silenzioso, che dal carcere proclama la sua innocenza