Top Videos
  • Intervista al candidato sindaco di Agrigento Mario Gallo
    8549 76
  • Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti
    5823 76
  • Speciale Interviste ospite Simona Carisi 21 08 2014
    5181 76
  • Piano giovani la procura apre un fascicolo
    4192 76
  • Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
    3662 76
  • Piano giovani il bando della discordia
    3420 76
  • Addio al vecchio libretto, il certificato di proprietà ora è digitale
    3371 76
  • Telegiornale del 10-04-2014 ore 14:00
    2899 76
  • Obbligo accatastamento caldaie, intervento adoc
    2748 76
  • VIlla del Sole sarà data in gestione intervento di Di Rosa
    2266 76

Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando

Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
5 (100%) 1 vote

Piano giovani, ormai sono settimane che si parla solo del bando e più passano le ore più la confusione aumenta. Guerra aperta e dichiarata,  sia nel mondo politico che in quello burocratico, tutti accusano tutti, tipiche beghe da cortile, ogni persona coinvolta nella questione sembra a sentir loro non avere alcuna responsabilità, ma è chiaro che la responsabilità è di tutti gli attori presenti nel piano Giovani. Dopo il flop del click day ed il conseguente annullamento dei 1600 tirocini assegnati,  il governatore della regione sicilia Crocetta, era stato chiaro, “ne parliamo dopo Ferragosto – aveva dichiarato – a settembre ci riuniremo e risolveremo la questione”. Ma così non è stato. La dirigente della formazione Anna Rosa Corsello, il 18 agosto pubblica il nuovo bando, all’insaputa di tutti, a quanto dichiarato dagli assessori Scilabra, Bruno e dallo stesso Crocetta, che però specifica di averlo visionato insieme al dirigente ma di non avere   autorizzato la sua pubblicazione. Insomma Crocetta si infuria, disturbato durante le vacanze di ferragosto da litigi che sanno di ridicolo, che però nascondono, forse, chissà quali interessi. Comunque Crocetta bacchetta la Corsello per non essersi confrontata con gli assessori e lascia anche lui il nuovo  bando in sospeso, dice: “lo verificheremo e se sarà valido lo terremo in piedi altrimenti lo cambieremo”,  ma dopo le vacanze, chiaro! E intanto i giovani aspettano, aspettano che facciano chiarezza, individuino i responsabili e finalmente partano i tirocini. Ma sulla Corsello si abbattono nuove indiscrezioni, sembrerebbe che la dirigente, in due momenti diversi, in meno di venti giorni e in veste prima di capo dipartimento del lavoro e poi di dirigente della Formazione abbia concesso due affidamenti da mezzo milione di euro alla ETT, ritenendola unica società che potesse avere i mezzi per personalizzare il sito della Silav, omaggiato dalla regione Marche, e per gestire, l’ormai soprannominato, flop day. Quello che non si riesce a capire è se ci sia stato un collaudo del portale come previsto nel secondo contratto della ETT, ma visto il fallimento si può dedurre che in effetti il collaudo non ci sia stato. La Ett che nel frattempo da srl è diventata spa, certo è che, tra la fine del 2012 e giugno di quest’anno è stata destinataria di commesse pari a oltre un milione di euro, e sempre concordati con la Corsello. Adesso in fretta e in furia la dirigente alla formazione,  ha deciso  di sospendere cautelativamente l’accordo per “verificare la piena e corretta esecuzione delle relative prestazioni”, mentre ha definitivamente revocato l’accordo da 5 milioni con Italia Lavoro.  Il mondo politico intanto interviene duramente ed attacca il governo Crocetta, il capogruppo di Forza Italia all’ARS Falcone ed il suo vice Figuccia annunciano la presentazione della mozione di sfiducia all’assessore regionale alla formazione Nelli Scilabra, definendola incompetente nel gestire il Piano Giovani, e dichiarano anche  che la Scilabra fosse a  conoscenza del nuovo bando e non all’oscuro come lei aveva dichiarato. Interviene anche il deputato regionale dell’Udc Lillo Firetto che parla di fallimento del piano giovani e rimprovera al governo crocetta di  “nuocere alle legittime aspettative formative occupazionali di tanti giovani siciliani. Il  Governo – continua Firetto –  non deve permettere  che l’avvio dei tirocini formativi del Piano Giovani si impantani in una controversia legale mirata a ricercare i presunti responsabili o colpevoli.”  E conclude evidenziando come “il Governo regionale in questa vicenda perda l’occasione di mostrare ordinaria efficienza amministrativa”. Intanto Crocetta ha messo in stand by il nuovo bando e ha invitato tutti ad un incontro per giungere a una scelta condivisa, ma tutto avverrà a settembre.
Servizio di Alfonsa Buttice’

 

Categories: Servizi TG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *