Top Videos
  • Intervista al candidato sindaco di Agrigento Mario Gallo
    7720 76
  • Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti
    5248 76
  • Speciale Interviste ospite Simona Carisi 21 08 2014
    4707 76
  • Piano giovani la procura apre un fascicolo
    3804 76
  • Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
    3257 76
  • Piano giovani il bando della discordia
    3020 76
  • Telegiornale del 10-04-2014 ore 14:00
    2755 76
  • Obbligo accatastamento caldaie, intervento adoc
    2493 76
  • Continuano i problemi per la Formazione Professionale in Sicilia
    1604 76
  • Grande coalizione PD Agrigento 2020
    1449 76

Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti

Rate this post

Ricevere la pensione di invalidita’ senza meritarselo. E’ una truffa ai danni dell’Inps, un gravissimo danno per lo Stato e un crimine contro chi invalido e’ veramente. La collaborazione tra Forze dell’ordine, Procura della Repubblica, Digos e Squadra mobile di Agrigento ha portato a risultati straordinari per individuare i truffatori. E’ stato sgominato, nell’agrigentino, un sistema corruttivo e clientelare. Il maxi blitz e’ scattato all’alba di oggi ed e’ stato denominato “La carica dei 104”, che e’ la legge 104 del 1992, che consente di ottenere l’assegno per l’invalidita’ civile, e 101 sono gli indagati soprattutto i presunti falsi invalidi che hanno beneficiato delle “false” 104. E tra gli arrestati vi sono anche i medici che, come componenti delle Speciali Commissioni provinciali impegnate nelle visite, avrebbero firmato le false invalidita’ e si sarebbero resi complici a fianco di alcuni dipendenti dell’Inps. Tutti rispondono, a vario titolo, di falso, corruzione aggravata e truffa. Circa quattro anni di indagini, sintetizzate questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla questura di Agrigento. Dal marzo del 2013 le Forze dell’ordine hanno eseguito le ispezioni negli uffici delle Commissioni per l’invalidita’ civile. Gli agenti hanno sequestrato documenti utili all’inchiesta, coordinata anche dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo. Tra i mezzi di prova vi sono numerose intercettazioni e anche le registrazioni filmate degli atti corruttivi. Questa signora e’ stata ripresa mentre fa le normali faccende di casa, appare in buone condizioni di salute…ma diventa invalida, addirittura sdraiata su una barella, quando si reca a Palermo per la visita. Il filmato prosegue con le immagini della consegna del denaro al medico compiacente. Poi passata la visita, ottenuta l’invaldita’ civile, come per miracolo, la donna torna a casa in buonissime condizioni di salute. Sono 19, compresi 10 medici, le persone destinatarie di misura cautelare. Tra i medici arrestati in carcere, Salvatore Patane’ 61 anni di Catania.

INTERVISTA FONZO

19 le persone arrestate, medici soprattutto, che hanno composto le speciali commissioni provinciali che dopo le visite rilasciavano idonea certificazione di invalidità e consentivano così l’accesso alla fruizione di una pensione a decine di persone quasi sempre immeritata.

Arresti in carcere: Antonio Alaimo, 53 anni, di Favara; Salvatore Patanè, 61 anni di Catania; Giuseppa Gallo, 61 anni di Naro; Giuseppe Candioto, 61 anni di Campobello di Mazara (TP); Daniele Rampello, 47 anni di Agrigento; Antonino Scimè, 64 anni di Agrigento.

Arresti domiciliari per: Angelo Greco, 57 anni di Agrigento; Alfonso Russo, 65 anni di Aragona; Antonia Matina, 57 anni di Favara; Lorenzo Greco, 60 anni, di Agrigento; Giuseppe Tamburello, 63 anni di Agrigento; Giuseppe Porcello, 74 anni di Naro; Salvatore Attanasio, 58 anni di Agrigento; Gaetana Cacioppo, 60 anni di Agrigento.

Presentazione alla polizia giudiziaria: Angelo Gallo, 54 anni di Naro il 27.8.1960; Antonino Ragusa, 47 anni di Agrigento; Piera Daniela Lo Iacono, 48 anni di Agrigento; Emilio Attenasio, 23 anni di Agrigento; Gianfranco Pullara, 71 anni di Agrigento.

Il Gip Ottavio Mosti ha rigettato la richiesta di applicazione di misure cautelari personali nei confronti di indagati Francesca Giglio, Gerlando Taibi, Paolo Santamaria, Giovanni Iacono, Margherita Luongo, Giovanni Galluzzo e Francesco Incardona.

Categories: Servizi TG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *