fbpx

Una donna di Agrigento è deceduta per sospetta tromboembolia: ad Adriana Zicari 69 anni, dirigente di una ditta di trasporti , era stata inoculato il vaccino AstraZeneca lo scorso 21 marzo. La Procura della repubblica di Agrigento ha avviato un’inchiesta per stabilire se ci sia un nesso con il vaccino o si sia trattata di casualità. ” La donna, che non soffriva di alcuna patologia pregressa- ricostruiscono i congiunti- dopo 4 giorni dal vaccino si era sentita male ed era stata trasportata al San Giovanni di Dio, in condizioni critiche. “Il 25- riferiscono i familiari- ha accusato un malore mentre si trovava nella sua abitazione. Sul posto immediato l’intervento di un’ ambulanza del 118 ed il trasferimento al Pronto Soccorso dell’ospedale di Agrigento.” La famiglia ha acconsentito alla donazione degli organi, già espiantati. Sulla vicenda dovrà fare luce la magistratura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.