fbpx

I carabinieri di Naro, unitamente ai militari del Nucleo iperativo e radiomobile della Compagnia carabinieri di Canicattì, hanno arrestato in flagranza di reato Salvatore Scaccia, 52 anni, Giovanni Scaccia, 40 anni, e Gianluca Scaccia, 27 anni, tutti residenti a Canicattì, pastori, pregiudicati, poiché resisi responsabili, in concorso, di lesioni personali, violenza privata aggravata e minacce nei confronti del cittadino rumeno C. C., 43 anni, domiciliato a Naro, pastore. Nella circostanza i militari operanti sono intervenuti in località Virgilio, dove i predetti, per futili motivi connessi al pascolo di animali, hanno aggredito e minacciato con violenza C. C. al fine di costringerlo a non pascolare il proprio gregge in un’area demaniale, cogliendoli in flagranza ed arrestando l’intento criminoso degli aggressori. In tale contesto C. C. ha riportato lesioni giudicate dai sanitari dell’ospedale di Canicattì guaribili in sette giorni. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati presso la Casa circondariale di Agrigento, a disposizione della competente autorità giudiziaria.