Il secondo tampone rino-faringeo al quale è stato sottoposto ha dato esito negativo. Continua ad essere ricoverato all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta e per l’azienda sanitaria provinciale Nissena è collocato fra i ricoverati “positivi provenienti da fuori provincia” il detenuto ennese che era stato trasferito dalla casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” all’ospedale di Caltanissetta. Oggi – secondo quanto è stato annunciato dal direttore generale dell’Asp Nissena, Alessandro Caltagirone, il paziente verrà sottoposto ad un nuovo test. L’uomo, recluso nella casa circondariale di Agrigento dove vi era arrivato la scorsa settimana dopo un’operazione antimafia della Dda di Caltanissetta, era stato ritenuto “positivo” al Covid-19 dopo il primo tampone ed era stato ricoverato all’ospedale “Sant’Elia” nella tarda serata di domenica. Ieri è stato ripetuto il tampone – il secondo – che è appunto risultato negativo. La valutazione dello stato di salute dell’ennese slitta, dunque, ad oggi dopo un nuovo test. Per intanto, il paziente – sempre secondo quanto è stato reso noto dal dg Asp di Caltanissetta – resta inserito tra i “positivi  provenienti da fuori provincia”. “