Nigeriano accoltellato, arrestato l’autore del tentato omicidio. Denunciato il suo complice.

Un venticinquenne nigeriano è stato accoltellato in via Saponara, nel centro storico di Agrigento. Un connazionale di tre anni più grande è stato arrestato per tentato omicidio. Il complice – il fratello – è stato, invece, denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Agrigento.  Non è chiaro cosa abbia innescato la lite fra i tre extracomunitari nel tardo pomeriggio del 25 aprile scorso. Il giovane ferito – trovato in una pozza di sangue – è stato soccorso da un’autoambulanza del 118 ed è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. Pare che i fendenti lo abbiano raggiunto ad un braccio e ad un fianco. I medici dell’ospedale di contrada Consolida gli hanno applicato decine e decine di punti.  Poco dopo i carabinieri del reparto operativo, che sono intervenuti in via Saponara, hanno ritrovato il coltello utilizzato per ferire la vittima e hanno identificato i due nigeriani – ritenuti presunti aggressori – da tempo residenti ad Agrigento. Uno – il ventottenne – è stato rintracciato nella sua abitazione ed è stato arrestato – e portato in carcere – per l’ipotesi di reato di tentato omicidio.L’altro immigrato, il fratello del presunto aggressore: un ventenne, si è invece costituito in caserma ed è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura con l’accusa di concorso in tentato omicidio.