Non hanno fornito chiarimenti sui bilanci 2017, commissari per 29 Comuni.

C’è anche il comune di Agrigento tra i comuni che avrebbero dovuto fornire chiarimenti sull’approvazione del bilancio consuntivo 2017 entro fine aprile scorso e per questo è in arrivo il commissaio ad acta. Sono una trentina i Comuni dell’agrigentino, alcuni ancora alle prese con i consuntivi del 2016 , nei quali arriveranno i commissari per il rendiconto dell’anno scorso.In molti casi, non hanno nemmeno iniziato le procedure per la trattazione dello strumento finanziario. I provvedimenti, che su base regionale riguardano decine di comuni in tutta l’Isola, sono stati firmati dall’assessorato regionale agli Enti locali individuando tutti i municipi che, sebbene ufficialmente intimati, non abbiano provveduto ad inviare alla Regione Siciliana gli atti comprovanti l’adozione dello strumento finanziario. In sintesi: nel lungo elenco realizzato potrebbero rientrare anche Enti che in realtà hanno approvato lo strumento, ma semplicemente non lo hanno comunicato. Per questo i commissari, avranno in una prima fase l’onere di verificare questo specifico aspetto e, solo successivamente, insediarsi.Stando all’elenco dell’Assessorato, i commissari sono stati nominati oltre che per il comune di di Agrigento anche per Bivona, Cammarata, Campobello di Licata, Canicattì, Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Cianciana, Comitini, Grotte, Lampedusa e Linosa, Licata, Menfi, Montallegro, Montevago, Palma di Montechiaro, Racalmuto, Raffadali, Ravanusa, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, San Giovanni Gemini, Santa Elisabetta, Santa Margherita di Belice, Santo Stefano Quisquina, Sciacca e Siculiana.