Top Videos
  • Intervista al candidato sindaco di Agrigento Mario Gallo
    8982 76
  • Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti
    6227 76
  • Speciale Interviste ospite Simona Carisi 21 08 2014
    5498 76
  • Piano giovani la procura apre un fascicolo
    4498 76
  • VIlla del Sole sarà data in gestione intervento di Di Rosa
    4081 76
  • Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
    3954 76
  • Piano giovani il bando della discordia
    3697 76
  • Addio al vecchio libretto, il certificato di proprietà ora è digitale
    3631 76
  • Telegiornale del 10-04-2014 ore 14:00
    3010 76
  • Obbligo accatastamento caldaie, intervento adoc
    2876 76

“Non violò la sorveglianza speciale”, assolto Lo Giudice

“Non violò la sorveglianza speciale”, assolto Lo Giudice
Rate this post

La polizia gli aveva citofonato a casa durante la notte per verificare se rispettasse le prescrizioni della misura di prevenzione che gli imponevano, fra le altre cose, di non uscire la sera. Per ben due volte non aveva risposto ed era scattata la denuncia. La difesa ha sostenuto che né lui né la moglie avevano sentito il citofono anche perché le loro condizioni di salute sono precarie. L’ex assessore regionale Vincenzo Lo Giudice evita una nuova condanna per violazione degli obblighi. Il giudice dell’udienza preliminare Alfonso Malato, al termine del processo con rito abbreviato, lo ha assolto dall’accusa di violazione della sorveglianza speciale per la quale il pubblico ministero Emiliana Busto aveva chiesto la condanna a otto mesi di reclusione.

La denuncia nei confronti del settantottenne uomo politico siciliano era scattata il 12 dicembre di tre anni fa.

Condividi

Categorie: Cronaca, Giudiziaria, Giustizia, Polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *