fbpx

Atti sessuali sulla nipote. Un nonno ottantenne è stato condannato – dal tribunale di Sciacca – a 7 anni e 6 mesi di reclusione, con interdizione dai pubblici uffici durante l’espiazione della pena principale e interdizione in perpetuo da qualsiasi ufficio attinente alla tutela e curatela.

Secondo l’accusa, il nonno – che si trova agli arresti domiciliari – avrebbe palpeggiato fino a inserire le mani nei pantaloni della bimba toccandole il sedere. Tutto è avvenuto, nel luglio del 2018, nel Belice ed è grazie alla denuncia della madre della piccola, minore di 10 anni, che è stato dato il via alle indagini dei carabinieri prima e alla sentenza di primo grado ieri.

Per il risarcimento alla parte civile – la mamma della piccola si era costituita – il tribunale si è rimesso al giudice civile, stabilendo una provvisionale, immediatamente esecutiva, di 10 mila euro.