fbpx


La crisi di investimenti ed occupazionale in Sicilia è in qualche misura imputabile ad una giustizia spesso tardiva e quindi inefficace. Serve un rafforzamento delle misure legislative disposte che tenga conto che alcuni territori – qualificati come disagiati – richiedono un atteggiamento solidale e concreto sia a livello di Ministero di Giustizia che di Consiglio Superiore della Magistratura.

Lo afferma l’europarlamentare Salvatore Iacolino intervenendo all’incontro promosso oggi dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Agrigento sulle carenze in organico negli Uffici Giudiziari del Tribunale di Agrigento. “Confidiamo che la revisione della pianta organica della provincia di Agrigento sia disposta dal Ministero di Giustizia tenendo conto del forte radicamento del crimine organizzato nei nostri territori. “Farò la mia parte – conclude Iacolino – per svolgere un’azione coordinata con gli Uffici Giudiziari.