fbpx

Dopo Macelleria Siciliana, Amnesia d’amore e Essere Françoise Sagan, in libreria dal 15 ottobre “Fiesta all’italiana – Dell’irrealtà del Reality”, l’ultima fatica sul contrasto fra reality e fantastico  destinato a inaugurare un genere dello scrittore originario di Realmonte , Pascal Schembri. Nel suo racconto di formazione e diseducazione, di riscatto concreto e astratta redenzione, Pascal Schembri ragiona sulla televisione come mezzo pubblicitario, come medium d’intrattenimento e come messaggio stesso della trasmissione nell’etere. Alla facile sfiducia e superiorità del letterato, contrappone il pragmatismo dell’agente letterario che fa i conti con la scarsa visibilità dei propri prodotti, animando una dialettica che non può che risultare costruttiva.