Omicidi e indagini, scatta una perquisizione: trovati un fucile e una pistola

Case popolari passate al setaccio a Favara, dove i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento hanno rinvenuto e sequestrato all’interno di un locale condominiale una pistola ed un fucile. Massimo riserbo sull’attività svolta martedì scorso dagli agenti dopo quella che sarebbe stata una “soffiata” che ha fatto scattare il blitz. A riportare la notizia il quotidiano “La Sicilia”. Dalle prime indiscrezioni pare siano, al momento, due le persone ascoltate dagli agenti della Squadra Mobile, diretta dal dirigente Giovanni Minardi. Uno dei due sarebbe un conoscente del 41enne Emanuele Ferraro, l’uomo ucciso lo scorso mese di marzo in via Diaz. L’ultimo fatto di cronaca rilevante a Favara in ordine di tempo dopo il tentato omicidio di Carmelo Nicotra e l’omicidio di Carmelo Ciffa avvenuto il 26 ottobre del 2016. Fatti che non hanno mai fatto abbassare la guardia agli investigatori che continuano incessantemente nella loro attività per capire eventuali legali e connessioni.