Cronaca Grotte

Omicidio a Grotte: 64enne accolta il fratello all’uscita di casa.

Avrebbe atteso il fratello all’uscita di casa. Sull’uscio dell’abitazione, in via Orsini, lo avrebbe colpito alla gola con un coltello: uccidendolo. Omicidio a Grotte, questa mattina alle ore 8 circa. A perdere la vita è stato Roberto Chiarenza, 56 anni, tabaccaio di Grotte.
I carabinieri della stazione di Grotte hanno già bloccato – ed è avvenuto, di fatto, in maniera fulminea – Pietro Chiarenza, 64 anni: il fratello della vittima. E’ stato ritenuto responsabile d’aver ucciso il fratello.
I militari dell’Arma, coordinati dal sostituto procuratore di Agrigento Cecilia Baravelli che si sta recando sul posto, stanno ricostruendo nel dettaglio la vicenda per formalizzare il provvedimento restrittivo nei confronti del 64enne. Sul posto, in via Orsini appunto, è in corso anche un circostanziato sopralluogo della sezione Investigazioni Scientifiche del comando provinciale di Agrigento.
Non ci sono – non ancora – certezze istituzionalmente ufficiliazzate, ma pare che fra i due fratelli i rapporti fossero in crisi da tempo e vi sarebbero stati dei rancori e dei continui dissapori.
In via Orsini, nel “cuore” di Grotte, è intervenuta anche un’autoambulanza del 118: il presunto omicida è rimasto ferito ad un occhio. Il dettaglio spiegherebbe che la vittima ha quasi sicuramente provato a difendersi.