fbpx

Il Tribunale del Riesame di Palermo, accogliendo l’stanza di riesame presentata dagli avvocati Giovanni e Tania Castronovo, ha scarcerato la palmese, Giuseppina Ribisi, accusata di essere coinvolta, con il figlio, nell’omicidio del cognato, Damiano Caravotta. Alla Ribisi è stato imposto il divieto di dimora in Sicilia.