Omicidio Carità, “pioggia” di proiettili per uccidere l’imprenditore“.


Una pioggia di proiettili calibro 9 avrebbe investito Angelo Carità, l’imprenditore agricolo di Licata, di 61 anni, ucciso in una traversa di via Palma nel giorno di Pasquetta.

A rivelarlo l’autopsia eseguita presso la camera mortuaria dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. 

L’esame autoptico, eseguito dal medico legale Cataldo Raffino dell’Università di Catania, avrebbe rivelato che il licatese è stato raggiunto da tre colpi: uno alla testa, uno al viso e l’altro alla spalla.