Cronaca Polizia

Operazione antidroga fra città e provincia: eseguite 15 misure cautelari fra i 21 indagati

Quindici misure cautelari sono state eseguite all’alba. Un’operazione antidroga è stata messa a segno dalla polizia di Stato fra la città dei Templi, Favara e Canicattì. A sorvolare, a bassa quota, Agrigento e tutti gli altri Comuni dove sono state notificate le misure, un elicottero della polizia. 

I poliziotti della Squadra Mobile, coordinati dal vice questore aggiunto Giovanni Minardi, hanno eseguito le misure – che sono state firmate dal gip del tribunale di Agrigento Alessandra Vella – e gli indagati non appena si sono visti notificare i provvedimenti non hanno potuto far altro che mettersi in contatto con i propri avvocati di fiducia. Gli indagati sono complessivamente 21. Nove sono stati posti agli arresti domiciliari, quattro sono stati raggiunti dall’obbligo di dimora, uno dall’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e un altro ancora al divieto di soggiorno nel Comune di Agrigento. Due le donne che hanno rappresentato quella che è stata la chiave di volta. I poliziotti della Squadra Mobile hanno così scoperto, scovando i collaboratori delle due, la fitta rete di spaccio che avveniva alla luce del sole e anche il luoghi ritenuti “sensibili”. Durante l’attività investigativa sono stati tantissimi i sequestri di “roba” effettuati. Gli acquirenti, pizzicati dai poliziotti, non hanno potuto far altro che ammettere acquisto e consumo.