Operazione Mare Nostrum: donna partorisce durante i soccorsi

E’ di poche settimane fa l’accordo raggiunto a Bruxelles dal Ministro degli Interni Angelino Alfano che ha incontrato il commissario Unione Europea per gli Affari interni Cecile Malmstrom. E così l’operazione Mare Nostrum verrà sostituita a novembre da Frontex Plus,  una versione rafforzata della già esistente missione europea Frontex. L’Italia con  “Mare Nostrum” si è sobbarcata di un peso che da sola certo non può affrontare, una situazione già al collasso da mesi. Solo in questo fine settimana sono stati soccorsi nel canale di Sicilia 1656 migranti  tra la notte di venerdì e le prime ore di questa mattina. I migranti si trovavano  tutti in difficoltà imbarcati su vari gommoni a poche miglia a sud da Lampedusa, soccorsi e poi fatti sbarcare nelle ultime ore  tra Reggio Calabria, Messina e Pozzallo.  E tra l’orrore  dei viaggi della speranza una donna gravida ha partorito la sua bambina durante i soccorsi. Il personale medico della Marina Militare, constatato che il parto era imminente e non ci sarebbe stato il tempo per il trasporto con elicottero in un ospedale, ha assistito la mamma durante i momenti del parto. Sia la bimba che la mamma sono sbarcate ieri a Reggio Calabria  in buone condizioni di salute.  Una storia  a lieto fine, che però mette in evidenza come la disperazione di questi popoli porti donne, bambini ed invalidi a rischiare la vita pur di assicurarsi un futuro migliore.

SAR EURO (14) barcarizzo imbarco 2 SAE EURO (2) SAE EURO (1)

Un commento su “Operazione Mare Nostrum: donna partorisce durante i soccorsi

I commenti sono chiusi.