fbpx

E’ guerra ai parcheggiatori abusivi nella città di Agrigento da parte del comandante della polizia municipale. Cosimo Antonica ha consegnato al questore e al procuratore della Repubblica un dossier sui parcheggiatori abusivi con l’obiettivo di costruire i presupposti perché si possano adottare quei provvedimenti che potranno servire ad allontanarli una volta per tutte dai luoghi di sosta. “Al questore – dice Antonica – chiediamo l’emissione dell’avviso orale con il quale questa gente viene invitata a non svolgere più questa attività. Se, malgrado l’avviso orale, continueranno a stare nelle zone di sosta a chiedere soldi allora vedremo se potranno esserci gli estremi per l’emissione delle misure di prevenzione e la sorveglianza speciale. Alla Procura invece chiediamo di valutare se ci sono alcuni estremi di reato come la truffa o il mancato ottemperamento ad un ordine dato dalla pubblica autorità”. Il Codacons, una delle principali associazioni dei consumatori, ha calcolato che ognuno di noi all’anno paga ai parcheggiatori abusivi circa 100 euro, a volte 150 se abbiamo la sfortuna di incorrere nei parcheggiatori più esosi, quelli cioè che non si rifanno al nostro buon cuore, ma chiedono una tariffa fissa. Si tratta di un’estorsione bella e buona, in quanto nel 90% dei casi, all’uscita, il parcheggiatore non si trova più e quindi non abbiamo, di fatto pagato, per farci controllare l’auto, ma soltanto per evitare ritorsioni alle gomme o, peggio ancora, alla fiancata.