fbpx

Un guardacoste della Guardia di Finanza distanza a Lampedusa, verso le 23 della scorsa sera, ha intercettato al largo delle coste lampedusane due motopescherecci di nazionalita’ tunisina sorpresi in operazioni di pesca abusiva con reti a circuizione. All’intimazione di salpare le reti al fine di consentire i controlli di polizia uno dei due pescherecci si è dato alla fuga tentando di sottrarsi al controllo con manovre evasive pericolose che hanno messo piu’ volte a rischio di collisione i mezzi. Dopo aver vinto la resistenza degli occupanti dell’imbarcazione fuggitiva il peschereccio è stato scortato presso il porto di Lampedusa, ove i due occupanti sono stati arrestati per resistenza e minacce a nave da guerra. Sono ancora in corso indagini al fine di accertare eventuali responsabilita’ degli arrestati connesse con il rintraccio di 13 cittadini extracomunitari intercettati poco prima dai carabinieri sull’isola.