Agrigento Attualità comune

Piano Gatta: Il CGA dà ragione al comune di Agrigento

Dopo oltre due anni di scontri legali e di sostanziale immobilismo, che ha creato una gravissima carenza di loculi in cui seppellire i morti agrigentini , il Cga traccia una chiara linea respingendo il ricorso proposto dal privato e dando ragione al comune di Agrigento: né la Europa Costruzioni , né la Global service avevano le certificazioni necessarie per essere capofila dell’Ati che gestisce il cimitero. Il Municipio era passata al contrattacco contro la società erede della Europa Costruzioni, agendo con decisione verso il percorso di risoluzione. Occasione per l’Ente è stata la mancanza della certificazione Soa, che la ditta non avrebbe avuto. Secondo il Comune di Agrigento, infatti, le società non avevano diritto a ricoprire il ruolo di capogruppo dell’Ati per la mancanza del certificato , chiedendo ad un’altra società dello stesso raggruppamento, la Consital, la disponibilità a garantire la gestione del cimitero in project financing. L’ente comunale dovrà adesso attendere una risposta da Consital.