fbpx

E’ da tempo salutata come una grande opera quella di ristrutturazione del piazzale Rosselli, con la costruzione di un più funzionale e moderno posteggio degli autobus. Ma è innegabile che i tempi per la sua ultimazione si stiano rivelando davvero lunghi. In passato era stato dichiarato che la ragione del ritardo fosse riconducibile a dei problemi sorti tra l’impresa a cui sono stati affidati i lavori e la direzione degli stessi. E da quest’ultima, in proposito viene reso noto che a creare discussioni sarebbe stata solo “la ferma determinazione ad ottenere dall’impresa una esatta applicazione del capitolato d’appalto ed una fedele esecuzione del progett”. Tempi lunghi se si pensa a quelli annunciati all’inizio: soli dieci mesi per l’ultimazione della prima parte dei lavori. E adesso, che manca davvero poco al completamento, si prospetta una nuova fase, quella del reperimento dei fondi necessari alla realizzazione del secondo lotto e soprattutto individuare chi e come dovrà occuparsi della gestione della struttura non appena quest’ultima sarà pronta. D’altronde, l’amministrazione comunale, i primi di giugno, aveva parlato della possibilità che l’opera fosse ultimata prima del periodo delle ferie, quindi il mese di agosto. Ma tra le pause precedenti, e la necessità di lavorare in un altro cantiere per la realizzazione della particolare pavimentazione, come ci aveva dichiarato l’assessore al ramo, Renato Buscaglia, mesi fa, per vedere la nuova autostazione, il cui progetto prevede ben 12 posteggi per i pulmann, su di uno spazio pavimentato con un materiale antiscivolo, ricoperto da una grande struttura in metallo, il tutto corredato da diverse panchine che saranno ubicate al confine con la strada che costeggia il piazzale, si dovrà attendere ancora.