fbpx

La polizia municipale di Agrigento ha sequestrato due cantieri edilizi abusivi. Nel corso di un’operazione sono stati controllati 19 cantieri e sono stati denunciati alla Procura della Repubblica i titolari di dieci ditte. I due cantieri sequestrati riguardano un muro di cinta in zona A e una sopraelevazione in contrada Cannatello. “La particolare intensificazione dei servizi di polizia municipale, d’intesa con l’amministrazione comunale – si legge in un comunicato emesso dal comandante Cosimo Antonica – rientra in un piano strategico di repressione delle violazioni alla normativa edilizia, soprattutto le alterazioni sostanziali che incidono gravemente sull’assetto urbanistico-territoriale della zona intorno al Parco Archeologico e a quella soggetta a tutela paesaggistica. La salvaguardia ambientale e paesaggistica è divenuta ormai una priorità della polizia municipale di Agrigento, consapevole di dover tutelare un’area particolarmente esposta storicamente a fattori di rischio sul fronte delle bellezze naturali”.