fbpx

La polizia ha passato al setaccio l’altro ieri sera il quartiere della Bibbirria. Complessivamente i controlli hanno portato all’identificazione di quindici giovani avventori di una sala giochi e di un centro scommesse. Fermati anche cinque extracomunitari per accertamenti sui documenti. Controlli e perquisizioni sono stati estesi anche a pregiudicati e a persone della zona sottoposte a misure limitative della libertà personale. Gli agenti hanno tratto in arresto Alberto Perrone, 26 anni, di Agrigento, già noto alle forze dell’ordine, perchè sottoposto agli arresti domiciliari, non è stato trovato presso la sua abitazione. Non lo hanno trovato in casa, né rintracciato per le strade cittadine. E’ stato rintracciato e arrestato alcune ore dopo. In via Neve, i poliziotti hanno denunciato G.V., 25 anni, di Agrigento, per inottemperanza agli obblighi imposti dall’Autorità giudiziaria. Il giovane avrebbe violato la misura di prevenzione della Sorveglianza speciale di Pubblica sicurezza.