fbpx

Un mafioso ergastolano è stato applaudito a Porto Empedocle. Il fatto si è verificato ieri nel quartiere Ciuccafa, dove si è riunito un gruppo dipersone, appena saputo dell’imminente arrivo in città di Salvatore Messina, 45 anni, condannato con pena definitiva al carcere a vita per un omicidio e un tentato omicidio negli anni ‘80, fratello del boss super latitante di Cosa Nostra Gerlandino. Salvatore Messina è detenuto da circa 12 anni a Prato e nelle scorse settimane aveva ottenuto un permesso straordinario (per sole tre ore) per gravi motivi familiari. La gente si è radunata sotto l’abitazione dell’ergastolano per salutarlo. Quando alle 12,45 Messina è uscito dal portone della palazzina, tra chi lo attendeva è scattato un applauso spontaneo, fragoroso, suscitando il gradimento dell’ergastolano che ha risposto con un cenno discreto della mano. A vigilare su tutto gli agenti della penitenziaria con i mitra pronti all’uso e i giubbotti antiproiettile addosso.