PORTO EMPEDOCLE IN GINOCCHIO, L’INTERVENTO DI DON LEOPOLDO 

Porto Empedocle in balia di numerosi problemi ormai da troppo tempo.  Si inizia con la spazzatura, cumulata in diversi angoli della città producendo odori nauseabondi con tutti i problemi igienico sanitari che ne derivano. Allo stesso tempo, gli operatori ecologici non provvedono alla raccolta dei rifiuti continuando lo sciopero a tempo indeterminato. La protesta continuerà fino a quando non percepiranno gli stipendi arretrati, ma dal comune nulla si muove. Le casse degli uffici comunali versano in condizioni precarie e nemmeno i dipendenti vengono pagati da mesi. La città è ridotta al collasso e la scorsa settimana a chiedere aiuto alle autorità locali sono stati anche i preti con una lettera aperta indirizzata al Prefetto di Agrigento Nicola Diomede cui è seguito un incontro. Ai nostri microfoni don Leopoldo racconta come molti  cittadini versino in condizioni disagiate chiedendo aiuto alla chiesa che, inizia a sentirsi impotente di fronte ad una povertà che sta crescendo a dismisura   e per la quale necessita un aiuto urgente. La città è in ginocchio.