fbpx

Il peschereccio battente bandiera egiziana, nel corso della notte scorsa ha cercato di avvicinarsi alle coste agrigentine, tra le località di Marina di Palma e Punta Bianca, con molta probabilità per lasciare il suo carico di immigrati. Ma una motovedetta della Guardia Costiera è riuscita a intercettare l’imbarcazione sospetta a 25 miglia da Porto Empedocle. I militari si sono avvicinati e hanno intimato l’alt, ma per tutta risposta l’equipaggio del peschereccio ha tentato di speronare la motovedetta. Poco lontano è stato bloccato A tarda mattinata l’ imbarcazione scortata dalle motovedette della Guardia di Finanza, della capitaneria di Porto, della polizia e dei carabinieri è approdata nel porto di Porto Empedocle. A bordo 20 extracomunitari provenienti dal Nord Africa, che hanno dichiarato di essere tutti membri dell’equipaggio. Subito dopo sono stati portati nella tensostruttura vicina al porto empedoclino per l’identificazione. Gli investigatori ora stanno cercando di risalire ai veri membri dell’equipaggio, che rischiano l’arresto per immigrazione clandestina. Infatti, secondo le forze dell’ordine, la notte scorsa era in atto uno sbarco, fallito solo per l’immediato intervento degli uomini della Guardia Costiera.