fbpx

Il proiettile vagante che la notte di San Silvestro era penetrato all’interno di un’abitazione di contrada Inficherna, a Porto Empedocle, conficcandosi in un mobile della cucina, era solo la punta di un iceberg. Infatti, i poliziotti del locale Commissariato, tornati sul posto il giorno dopo l’accaduto per effettuare più accurati accertamenti, si sono accorti che verso quella palazzina non era stato sparato un solo colpo, ma un intero caricatore di pistola. Numerose ogive sono state ritrovate infatti all’interno di un’abitazione, nell’androne e sulle scale della palazzina.