fbpx

I giudici della sesta sezione penale della Corte d’Appello di Palermo hanno condannato Giovanni Putrone, di Porto Empedocle, fratello di Luigi e Giuseppe, a 3 anni e 8 mesi di reclusione. Era accusato di associazione mafiosa. Tre anni e 6 mesi sono stati inflitti A Giuseppe Bongiorno, di Porto Empedocle, e Stefano Fragapane, di Santa Elisabetta, maccusati di tentata estorsione. Il processo è una costola del procedimento scaturito dalle operazioni antimafia denominate “Fortezza” e “Fortezza 2″ che consentirono di sgominare una presunta organizzazione mafiosa dedita alle storsioni nella cittadina marinara. Questo processo è stato celebrato dopo che la Cassazione aveva annullato con rinvio la prima sentenza d’appello emessa nei confronti dei tre imputati.