fbpx


Continuano a giungere, all’Unione Nazionale dei Consumatori, segnalazioni invece, relativamente a disagi nell’erogazione dei servizi postali, soprattutto per quel che riguarda code interminabili e elevato numero di avvisi che vengono lasciati nella casella postale. Il presidente dell’unione nazionale consumatori della Sicilia, Manlio Cardella, il mese scorso, aveva incontrato i vertici regionali di Poste Italiane, i quali avevano assunto impegni precisi che ora sembrano disattesi; primo fra tutti, quello di un maggiore controllo sull’erogazione dei servizi a domicilio. <<Chiederemo con urgenza alla direzione di verificare se l’impegno della doppia visita del portalettere al domicilio anche in orari pomeridiani, sia stato mantenuto o meno. Domanderemo di poter acquisire i dati statistici relativi al numero delle raccomandate mensili, di quelle materialmente consegnate al domicilio o ritirate allo sportello, fino alle raccomandate inevase. Chiederemo inoltre se é stata avviata la procedura per destinare dei locali alla sola consegna delle raccomandate>>, conclude Cardella.