fbpx

Hanno chiesto aiuto, dicono, ormai a tutte le istituzioni e agli organi competenti.

Ma non avendo avuto soluzioni definitive alla loro situazione i precari degli enti locali della provincia di Agrigento chiedono aiuto a San Calogero.

Lo hanno fatto questa mattina con una manifestazione di protesta, quasi una veglia di preghiera, davanti al santuario del santo nero.

Assieme ai sindacati per chiedere la stabilizzazione senza mezzi termini: criticando le decisioni arrivate dal parlamento che parlano di una proroga di un anno.

A solidarizzare e appoggiare con la protesta-provocazione dei precari questa mattina c’erano anche due sindaci della provincia: Marco Zambuto e Michele Termini.