Premi e polemiche al Pirandello di Agrigento

Premi e polemiche, sabato sera al teatro Pirandello di Agrigento. Durante il convegno e la cerimonia conclusiva del Premio Internazionale “Empedocle” per le scienze umane, in memoria di Paolo Borsellino, dinanzi il teatro Pirandello, in piazza Gallo, un gruppo di attivisti del movimento “Dipiu’” ha tenuto un sit in di protesta contro il commissario straordinario del comune, Luciana Giammanco, per la concessione di un contributo di 30 mila euro all’Accademia di Studi Mediterranei di Agrigento, che ha organizzato l’evento. Alla manifestazione di protesta ha partecipato anche il candidato sindaco di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, che ha nuovamente chiesto le dimissioni della Giammanco. La cerimonia all’interno del teatro Pirandello si e’ svolta regolarmente, in presenza anche del commissario del comune di Agrigento. Per la cronaca, il premio “Empedocle” e’ stato assegnato al cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del “Pontificium Consilium de Cultura”, con la seguente motivazione: “Uomo di cultura, oltre che uomo di Chiesa, capace di autentico dialogo aperto a ogni dimensione della conoscenza umana”.

Un commento su “Premi e polemiche al Pirandello di Agrigento

I commenti sono chiusi.