fbpx

Solidarietà e musica ieri sera al Teatro Pirandello per l’edizione 2010 della Mimosa D’Oro, quest’anno assegnato al Prefetto di Ragusa, Francesca Cannizzo, che si è detta subito emozionata nel vedersi riconoscere un premio che guarda all’impegno tutto femminile nella vita professionale ma soprattutto nel sociale.

Francesca Rita Maria Cannizzo, che è il Primo Prefetto donna della Provincia di Ragusa, a pensare che la sua sia un’eccezione e che la carica possa essere prerogativa maschile proprio non ci sta….(interv. Cannizzo).

Il Premio Mimosa D’Oro, è da 20 anni promosso dal Centro artistico, culturale e editoriale “Renato Guttuso” di Favara, presieduto da Lina Urso Gucciardino, che con orgoglio parla della manifestazione come la festa in cui si celebra la solidarietà, la capacità delle donne di essere, anche al di fuori delle pareti domestiche, figure di riferimento della società, di valori come la legalità e la solidarietà……(interv. Gucciardino).

E a sottolienare il ruolo della figura femminile, anche Amedeo Minghi, ospite d’eccezione della serata, che torna nella Città dei Templi, allietando i presenti con alcune delle sue più belle canzoni, eseguite al pianoforte.

Ma a testimoniare più di ogni altra, l’impegno delle donne nel sociale, di quanto sia importante spendersi per gli altri, è l’attrice Claudia Koll, ancora una volta Testimonial del Premio Mimosa D’Oro.

Ed è proprio all’attrice, per la sua associazione “Le Opere del Padre”, che è stato consegnato ieri sera il ricavato di una raccolta di fondi per finalità umanitarie.

Ad accompagnare in musica la serata, che ha visto assegnare anche altri cinque riconoscimenti speciali a donne che si sono particolarmente distinte nei loro campi di azione, dalla solidarietà allo sport, dallo spettacolo alla cultura, le giovani promesse della canzone italiana dell’Accademia Palladium, reduci dalla fortunata trasmissione di RaiUno “Ti lascio una canzone”.