fbpx

Toccherà circa 70 porti lamendo 8 mila chilometri di coste la “Staffetta Nautica”, organizzata in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, per unire idealmente “l’Italia dal mare”. Organizzata da Assonautica Italiana in collaborazione con le Associazioni territoriali di Assonautica, la Staffetta Nautica toccherà le località costiere dell’intera penisola. Sarà il “Tricolore” il “Testimone” consegnato ad ogni tappa della staffetta in segno di unione e continuità tra le regioni italiane, Bandiera che sarà offerta, il 26 giugno, al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nel corso di una importante celebrazione a Roma. La staffetta Nautica toccherà, da nord a sud, 65 tra le più belle località italiane con partenza da Trieste e Imperia ed arrivo a Roma il 26 giugno dal Presidente della Repubblica. In ognuna delle tappe verrà organizzato un evento celebrativo per esprimere la tipicità del territorio. La celebrazione sarà anche un’occasione per studiare il settore mare dal punto di vista economico-industriale, con una serie di convegni organizzati dall’Unione delle Camere di Commercio Italiane e le Assonautiche Provinciali, per dire dal mare: Auguri Italia! L’Assonautica Nazionale per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia ha voluto evidenziare come il mare e le attività marittime uniscano i popoli e promuovano l’unità nazionale, per questo organizza la Staffetta Nautica che unirà tutte le Marinerie Italiane. La manifestazione nazionale prevede due staffette: per la parte Adriatica, partenza da Trieste il 14 maggio e, per la parte Tirrenica, partenza da Imperia il 22 maggio. Entrambe si ricongiungeranno a Roma il 26 giugno, dove il “testimone” verrà consegnato al Presidente della Repubblica nell’ambito di una grande celebrazione. La Staffetta Nautica ha il patrocinio del Presidente della Repubblica ed è iscritta nell’elenco delle manifestazioni ufficiali per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Essa coinvolgerà via via diversi tipi di imbarcazioni, ognuna delle quali avrà a bordo il “testimone”, il Tricolore. In ogni tappa l’equipaggio dell’imbarcazione consegnerà la bandiera italiana all’equipaggio dell’imbarcazione successiva. Niente come il mare può assumere un forte valore simbolico di Unità dei popoli. Niente come una staffetta può unire ed esaltare le Assonautiche territoriali: un simbolico viaggio dell’Unità nazionale attraverso il mare, le coste, gli equipaggi allo scopo di valorizzare il sistema mare italiano e dare valore alle Assonautiche che operano in tutte le coste italiane. La staffetta nautica per i 150 anni dell’Unità d’Italia è un’occasione imperdibile per affermare la passione degli italiani per il mare e rendere omaggio ai valori degli sport nautici, allo spirito di aggregazione ed appartenenza, portando un messaggio di unione e partecipazione da e per tutte le Regioni Italiane. Non solo eventi a mare ma anche riflessioni che evidenzino i problemi, le prospettive nautiche, turistiche e commerciali di sviluppo del territorio, riflettendo come superare le difficoltà che sono comuni a tutte le regioni rivierasche in maniera propositiva.  In Provincia di Agrigento la manifestazione si svolgerà con la fondamentale collaborazione della Lega Navale di Sciacca e con la partecipazione della Federazione Italiana Motonautica – Delegazione Provinciale di Agrigento, difatti l’imbarcazione che porterà il Testimone consegnato venerdì 10 giugno a Sciacca da parte di Assonautica Ragusa sarà scortato da due moto d’acqua fino a Marsala. De Francisci Commissario Provinciale Assonautica Dichiara: “Il tricolore che verrà consegnato a Sciacca il 10 giugno, vuole essere simbolo di unità del nostro paese – afferma De Francisci – La storia d’Italia è stata sempre contrassegnata e caratterizzata dal mare e unire idealmente 70 porti di tutte le regioni, vuol proprio essere il segno tangibile di questa unità.”