fbpx

Folla delle grandi occasioni e al centro gli uomini e i politici dello storico scudo crociato.
Il partito Popolari d’Italia Domani si è così presentato ufficialmente ai cittadini agrigentini.
C’erano Saverio Romano, Antonello Antinoro, Calogero Mannino, Rudy Maira e Giuseppe Ruvolo.
Unico assente Totò Cuffaro che continua ad astenersi dalla partecipazione a manifestazioni politiche fino a quando non si sarà chiarita la sua posizione giudiziaria.
Il vecchio Udc è quasi tutto transitato nel nuovo partito e questo riempie d’orgoglio i vertici del Pid.
Presente anche il coordinatore nazionale di Popolari d’Italia Domani Saverio Romano che ha argomentato così la scelta del Pid di sostenere Berlusconi e il suo governo.
Attacchi diretti invece al presidente della Regione Raffaele Lombardo ex alleato.
Tra le sorprese anche la presenza del presidente della Provincia Eugenio D’Orsi che, nonostante le forzature dei leader del suo partito il Movimento per l’Autonomia, è venuto a rassicurare il nuovo partito di Romano e Mannino: i suoi assessori non saranno toccati.