fbpx

Si è tenuta questa mattina, presso gli Uffici del Genio Civile di Agrigento, una conferenza di servizi sui lavori da realizzare nel porticciolo di San Leone.
E’ stato presentato il progetto esecutivo per la riparazione del muro paraonde e della scogliera a protezione del molo di ponente, per la realizzazione dei quali sono necessarie risorse per un importo complessivo di circa 1,3 milioni di euro. Il progetto, come ha avuto modo di dire il capo del Genio Civile, architetto Rino La Mendola – prevede anche il restyling del porticciolo, con la riparazione delle ringhiere e della pavimentazione danneggiata dalle mareggiate. E’ previsto anche un nuovo impianto di illuminazione che, unitamente alla collocazione di panchine e fioriere, trasformerà il molo di ponente e il piazzale Nord, in un “Belvedere” sul porticciolo, dove i cittadini potranno concedersi delle passeggiate di fronte al mare e delle piacevoli soste, fruendo della vista del porto e dei servizi dei chioschi bar della zona. Sono stati previsti anche interventi sui servizi igienici esistenti nei due lati del Porto e la creazione di una “passeggiata” adiacente alla ringhiera, spostando verso monte il parcheggio delle auto. Al termine sono stati acquisiti i pareri sul progetto, rilasciati dall’ASP, dalla Capitaneria di Porto, dal Comune, dal Servizio Demanio della Regione e dalla Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali di Agrigento. In settimana, il progetto sarà validato ed inviato all’Assessorato Regionale alle Infrastrutture ed alla Mobilità affinché vengano stanziate, dal Governo Musumeci, le risorse necessarie all’esecuzione dei lavori.
Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Franco Miccichè che ha voluto dare un pubblico riconoscimento all’architetto La Mendola di avere provveduto, in meno di 3 settimane da quando aveva preso l’impegno, a realizzare questo progetto esecutivo. “Questo intervento – ha detto Miccichè – è il primo di una lunga serie d’interventi che verranno realizzati a San Leone che in meno di un anno speriamo di poter trasformare e migliorare”