fbpx

Un borgo dai colori e sapori antichi. Montaperto come una piccola Betlemme. E’ questa l’atmosfera vissuta ieri nella frazione agrigentina, in occasione dell’inaugurazione del Presepe Vivente di Agrigento, allestito tra suggestivi angoli e vicoli, tra tradizione e novità. Profumo di fieno, musica natalizia, cantastorie, zoo degli animali, sacra famiglia, case dei contadini e sapori della tradizione da gustare. Ma anche i Pupi Siciliani e due locali di mostra di presepi, antichi mestieri e nuove produzioni artigianali. Tutti elementi che costituiscono la ricetta segreta del Presepe Vivente di Montaperto, consacrato, dal sito nazionale ViaggiNews.com, tra i più belli d’Italia.

Giunto alla sua V edizione, il Presepe Vivente di Agrigento, rappresenta un appuntamento fisso che permette di far rivivere le dolci atmosfere del Natale, grazie al connubio tra momento cristiano che rievoca la natività per le vie di Betlemme e la riscoperta delle nostre tradizioni prettamente contadine..

Un percorso di circa due ore, tra una degustazione e una visita guidata alle case degli antichi mestieri, per far trascorrere, a grandi e piccini, momenti di familiare atmosfera, nella gioia che si può trovare solo nelle piccole cose. L’appuntamento con il Presepe Vivente a Montaperto, patrocinato dal Comune di Agrigento, continua il 29, 30 dicembre e 1,5,6 gennaio.