fbpx

Da alcuni giorni è possibile eseguire nel reparto di radiologia del presidio ospedaliero “San Giacomo d’Altopasso” di Licata un’indagine strumentale per la prevenzione dell’infarto e la diagnosi delle stenosi coronariche. Si tratta della tomografia computerizzata del cuore, nota come coronaro-TC, ad oggi il più efficace metodo non invasivo in grado di eseguire l‘esplorazione delle coronarie e della cavità cardiaca oltre ad un esame completo dello stato delle pareti dei vasi. “Il risultato – commenta il commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, Mario Zappia -è il frutto di un investimento volto ad ampliare ulteriormente la gamma dei servizi resi alla popolazione del territorio”. L’importanza della nuova metodica strumentale è sottolineata dal direttore del Dipartimento di scienze radiologiche ASP, Angelo Trigona: “la cardio-TC rappresenta una vera rivoluzione nell’ambito della diagnostica cardiovascolare in quanto permette la valutazione, in pochi minuti, dello  lo stato di salute del cuore”. E si intensifica a Licata l’offerta di prestazioni , come la risonanza magnetica della mammella. Eseguita con sedute settimanali al “San Giacomo d’Altopasso”, questa metodica permette l’accurata valutazione preliminare al trattamento delle pazienti con tumore della mammella già accertato.