fbpx

Sono già arrivati a Lampedusa i partecipanti al Convegno delle Caritas parrocchiali organizzato da Caritas diocesana Agrigento nei giorni 4 e 5 giugno. Questa mattina alle ore 08.30, S.E. mons. Francesco Montenegro ha celebrato la Santa Messa alla quale hanno partecipato gli isolani ed alcuni partecipanti al convegno. Alle ore 15.00 avrà inizio il Convegno. Dopo i saluti e la relazione sui due anni di attività sotto la direzione del direttore della Caritas diocesana, Valerio Landri, i partecipanti saranno coinvolti in una riflessione sul ruolo educativo della Caritas, “… al di sopra di tutto vi sia la sua prevalente funzione pedagogica”, relatore Mons. Giuseppe Pasini, già direttore di Caritas Italiana e presidente della Fondazione Zancan. A seguire la presentazione dei cinque laboratori nei quali saranno suddivisi i partecipanti: immigrazione; famiglie e povertà, diversabilità, giovani/volontariato/servizio civile e, infine, emergenza e mondialità. A chiusura del convegno l’incontro e le testimonianze della comunità ecclesiale di Lampedusa. “L’essere qui a Lampedusa è un atto concreto della vicinanza della chiesa agrigentina alla comunità della più grande delle Pelagie – dichiara il direttore Valerio Landri. I partecipanti al convegno provengono da diverse realtà, non solo ambito strettamente Caritas ma associazioni, movimenti che hanno la carità come ruolo centrale della loro attività. Questo permetterà di avere una visione globale di quello che è l’ambito Caritas nella nostra diocesi consentendoci di confrontarci e relazionarci nelle diverse esperienze vissute. Nella giornata di oggi – continua il direttore Landri – analizzeremo e ci soffermeremo a riflettere sul tragitto percorso, in questi due anni, dalla nostra Caritas diocesana e mons. Pasini ci aiuterà a comprendere la funzione prevalente della Caritas, quella pedagogica”.