fbpx

Luigi Ruoppolo, capo di Gabinetto dell’ufficio del sindaco del Comune di Agrigento, è stato il protagonista dell’udienza di ieri del processo che si sta celebrando in Tribunale contro l’ex presidente del Consiglio comunale Carmelo Callari, chiamato a rispondere dei reati di falso, truffa, peculato e abuso di ufficio. Luigi Ruoppolo ha spiegato come funzionava il sistema dei rimborsi degli amministratori chiamati a compiere missioni istituzionali. Il capo di Gabinetto ha detto che se il sindaco, ad esempio, va a Roma per missioni istituzionali non è tenuto a specificare la finalità del viaggio. Cosa che invece deve fare se va in una città diversa dalla Capitale. Alla domanda del Pm che chiedeva come mai ci fosse questa diversità di valutazione tra città, Ruoppolo ha risposto: “E’ una prassi”. Si torna in aula l’11 marzo quando sono previste le escussioni dei big del Pdl: Angelino Alfano,  Salvatore Iacolino e Vincenzo Fontana.