fbpx

Annullamento senza rinvio ad altra Corte della sentenza riguardante il racalmutese Gioacchino Emmanuele nell’ambito del  processo Domino 2, per effetto del pronunciamento della Suprema Corte. L’uomo, assistito dagli avvocati Tiziana Cacciatore e Osvaldo Papalìa, è uscito indenne dal processo grazie all’annullamento senza rinvio della sentenza emessa dalla Corte di Assise di Appello di Palermo. In primo grado la Corte di Assise di Agrigento aveva condannato Emmanuele alla  pena di anni 2 e mesi 4 di reclusione per il reato di favoreggiamento aggravato da mafia per avere favorito, secondo l’impostazione  accusatoria, la latitanza dell’ex boss racalmutese ed oggi pentito, Ignazio Gagliardo. La Corte di Assiste di Appello aveva confermato la sentenza di condanna.