fbpx

Cinque faldoni di nuovi documenti sono stati depositati agli atti dell’udienza preliminare del procedimento sulla trattativa Stato-mafia in corso a Palermo.  Lo ha annunciato il Pm Nino Di Matteo, ieri, in udienza. Tra le carte finite al Gup anche alcune intercettazioni fatte ad aprile del 1993 dai carabinieri del Ros che proverebbero che i militari erano sulle tracce del boss Nitto Santapaola, all’epoca latitante.