Proseguono gli adempimenti per le elezioni provinciali

Sono sei i liberi consorzi nei quali i sindaci dovranno eleggere presidente e consiglio, mentre nelle tre Città metropolitane si leggeranno solo i consigli perché il presidente coincide con il sindaco del comune capoluogo. Tra i sei liberi conosrzi c’è quello di Agrigento. Le elezioni sono in programma il prossimo 30 giugno e il Commissario straordinario del Libero Consorzio agrigentino, Alberto Di Pisa, come stabilito dalle norme regionali, ha inviato ai segretari generali dei 43 comuni del territorio il decreto del Presidente della Regione , Nello Musumeci, di indizione delle elezioni, per la pubblicazione on line nell’albo pretorio comunale. La Segreteria Generale della Presidenza della Regione entro il 16 maggio, invece, curerà, la pubblicazione del decreto del Presidente Musumeci sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana. Musumeci dovrà emettere un nuovo decreto con il quale vengono indetti i comizi elettorali per l’elezione del Presidente e del Consiglio del Libero Consorzio. Anche questo decreto dovrà essere pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

Entro cinque giorni dalla pubblicazione, ma non oltre il 21 maggio, dovrà essere costituito l’ufficio elettorale composto da tre segretari comunali nominati dall’Assessore Regionale alle Autonomie Locali, di cui uno con la funzione di presidente e da un dirigente di un comune della provincia in qualità di segretario. Entro il trentesimo giorno antecedente la votazione, l’ufficio elettorale formerà l’elenco degli elettori e disporrà la pubblicazione, anche online, negli albi pretori dello stesso ente di area vasta e dei comuni che ne fanno parte.

Le candidature a Presidente e Consigliere Provinciale potranno essere presentate dalle otto del ventunesimo giorno, precisamente il 9 giugno prossimo, fino alle ore dodici del ventesimo giorno antecedente quello della votazione, ovvero, il 10 giugno, anche se festivi, nell’ufficio elettorale. Il termine finale per la costituzione del seggio elettorale avverrà il 20 giugno, mentre si voterà il 30 giugno dalle 8:00 alle 22:00. Lo scrutinio delle schede elettorali avrà inizio alle ore 8:00 del 1° Luglio.