Proseguono i controlli nel centro storico: Trentatreenne arrestato per droga. Controlli nel locali della movida

Un 33enne di Agrigento è stato arrestato dai carabinieri per spaccio di droga. L’uomo era agli arresti domiliciari. I militari lo hanno seguito scoprendolo mentr rovistava tra le pietre vicino ad un vicolo da dove sarebbe uscito fuori uno strano involucro. Andando a verificare nel punto esatto in cui si era fermato il sospettato, i militari hanno spostato una pesante pietra e da lì sotto sono saltati fuori alcuni panetti di hashish. L’immediata perquisizione domiciliare che ne è seguita non ha fatto altro che confermare l’ipotesi investigativa e cioè che quella droga fosse destinata allo spaccio nei vicoli della centralissima via Atenea. Dentro casa, il trentatreenne aveva tutto l’occorrente per confezionare le stecche di hashish da vendere, un taglierino, un bilancino e diverse confezioni di plastica. In più i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato denaro contante, molto probabilmente frutto dell’attività di spaccio. In tutto, sono state sequestrate banconote per un ammontare di circa 250 euro. Il bilancio finale è stato di due etti di hashish sequestrata, che, al dettaglio, avrebbero fruttato circa 700 Euro. Sempre nel fine settimana i Carabinieri di Agrigento hanno sanzionato per oltre trecento euro il titolare di un locale in via Atenea, per aver somministrato alcolici a minorenni. I Carabinieri si sono anche appostati nei pressi dei locali della movida in centro e hanno misurato le emissioni sonore unitamente ai tecnici dell’ARPA. In tutti i casi, il volume della musica è risultato nella norma.