fbpx

La Corte d’Appello di Palermo ha parzialmente riformato la sentenza emessa in primo grado nei confronti del rumeno Vasile Radu, riducendo la pena a 4 anni e 8 mesi di reclusione. Il Radu, difeso dall’avvocato Giovanni Castronovo, era stato condannato in primo grado dal gup del tribunale di Agrigento, Luca D’Addario, a 6 anni di reclusione perchè ritenuto responsabile di induzione e sfruttamento della prostituzione di due ragazze rumene, fatti avvenuti a Licata. Vasile Radu venne arrestato nell’ambito dell’operazione  anti prostituzione denominata “Lenone” condotta dai carabinieri di Licata.