fbpx

Con una nota, il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, interviene sulla vicenda della protesta degli ex lavoratori addetti ai servizi di parcheggio che proseguono il sit-in dinnanzi il tempio di Giunone. Il Parco rende noto di aver inoltrato in data 4 gennaio scorso una comunicazione al Prefetto di Agrigento, in cui si informava in merito alla scadenza il 3 novembre scorso, del contratto per i servizi riguardanti la gestione e la custodia dei parcheggi. Comunica inoltre che il Consiglio del Parco il Primo dicembre ha deliberato che i parcheggi dovranno essere inseriti nel bando dei servizi integrati gestito dall’Assessorato Regionale Beni Culturali. Nella nota si legge che il Bando per l’aggiudicazione della gara delle aree destinate ai servizi di parcheggio è quasi ultimato. Bando che prevede la norma di salvaguardia per i lavoratori e che dovrebbe affidare la gestione a partire dal Primo di marzo fino all’aggiudicazione da parte dell’Assessorato. I lavoratori, precisa la nota, non sono dipendenti del Parco archeologico, ma dovranno essere assunti dal nuovo gestore.