fbpx

Si sono armati di pentolone , fornello , chili di pasta e diverse bottiglie di passata di pomodoro: gli studenti del polo unioversitario di Agrigento, così, ha voluto manifestare la loro contrarietà alla chiusa della mensa scolastica. Hanno voluto cucinare per tutti e sostitursi alla mensa. Una provocazione quella della “pasta cu sucu pi tutti” seguita ad un’assemblea studentesca nell’aula magna Luca Crescente del Polo Universitario di Agrigento. Si è discusso anche sulla chiusura del Polo universitario di Agrigento alla presenza, tra gli altri, del presidente dell’università agrigentina, Immordino, che si è detta ottimista: “il polo non chiuderà – ha affermato- ma tutti dobbiamo fare la nostra parte”. Altro argomento discusso i tagli alle borse di studio.

 

il presidente Immordino ha tutte le intenzioni di far diventare l’università agrigentina un polo d’eccellenza pur tenendo conto delle difficoltà che ci sono, è innegabile, ma il consiglio di amministrazione è al lavoro guardando al fututo.