“Prove per una sicura fruzione alla scala dei turchi”

“Prove per una sicura fruzione alla scala dei turchi di Realmonte”. Ieri è stato realizzato un soprallupogo da parte della capitaneria di Porto Empedocle nel versante Est della Scala dei Turchi, oggetto dei lavori in corso per eliminare il pericolo crolli. Presenti , tra gli altri, il sindaco di Realmonte Lillo Zicari, il comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle, Daniele Governale, Carmelo Arcieri del servizio Regionale di Protezione civile per la Provincia di Agrigento,  Antonino Fera della Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Agrigento, ed i rappresentanti della ditta che sta eseguendo i lavori. Obiettivo primario, verificare sul luogo la possibilità di adottare misure idonee a mitigare il pericolo residuale di caduta di detriti dalla parete rocciosa, su cui stanno proseguendo i lavori di messa in sicurezza della parte sommitale della falesia e valutare così la riduzione dello specchio acqueo e del tratto di arenile ancora oggi interdetti in modo da poter consentire il transito dei visitatori. L’ipotesi che si sta valutando è quella di tracciare un percorso in prossimità del bagnasciuga del tratto di arenile che dal lato del lido Majata conduce alla Scala dei Turchi. Allo studio la creazione di una barriera ed una zona “cuscinetto” lato mare, lasciando la possibilità di transito in una fascia di arenile adiacente il bagnasciuga.